Tuxedo Yachting House sceglie i motori marini Scania per l’ineguagliabile affidabilità e i bassi consumi

Tuxedo Yachting House sceglie i motori marini Scania per l’ineguagliabile affidabilità e i bassi consumi

Una coppia di motori V8 da 1000 CV sono stati scelti da Tuxedo Yachting House per la sala macchine del progetto Tuxedo 54, un’imbarcazione a motore di 16,75 metri di lunghezza. Il Cantiere ligure ha scelto i V8 di Scania per il loro design estremamente razionale e le elevate performance di coppia e di potenza già a bassi regimi di rotazione.

Scania si dimostra un partner di valore per Tuxedo Yachting House che ha scelto i motori Scania V8 da 1000 CV per la propulsione di un’imbarcazione unica nel suo genere: uno scafo in alluminio, un design razionale, l’utilizzo di materiali riciclabili e motori dall’alta efficienza termica e dai bassi consumi, rendono il progetto Tuxedo 54 più sostenibile a livello ambientale ed economico per i futuri armatori.

In particolare, la filosofia di Scania e Tuxedo legata alla semplicità delle meccaniche in gioco, alla sicurezza e all’affidabilità dei componenti, fa sì che il progetto si traduca in un beneficio sia sotto l’aspetto della manutenzione dei sistemi propulsivi, che incrementano il periodo tra le manutenzioni, sia in termini di sostenibilità ambientale. Infatti, i prodotti Scania per il diporto sono tutti certificati RCD2 con range di potenza ai vertici della categoria, dato il superamento di severi test relativi agli standard sulle emissioni di CO2.

“Tra le caratteristiche che maggiormente ci hanno colpito del motore Scania V8, risiede sicuramente il livello di efficienza termica del 50% garantito da studi sui metalli e da trattamenti termici che vanno a comporre le leghe dei vari componenti (camere di combustione in primis). Un altro attributo fondamentale, è il valore di coppia sprigionata a bassi regimi (parliamo di quasi 4.000 Nm a 1.600 giri), il che si tramuta in meno energia spesa e meno carburante per ottenere spinta propulsiva”, dichiara Francesco Ceccarelli, Fondatore e Managing Director di Tuxedo Yachting House.

L’imbarcazione ha un dislocamento di 25 tonnellate, conta 16,75 metri di lunghezza ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 40 nodi e una crociera da 35 nodi. Il suo varo verrà effettuato entro ottobre 2023.

“Dal punto di vista dei materiali scelti per lo scafo, la lega leggera d’alluminio presenta indubbi vantaggi poiché non richiedendo stampi, come nel caso di un’imbarcazione in vetroresina, è in grado di rendere il carattere di unicità e artigianalità che Tuxedo desidera trasmettere al futuro proprietario”, continua Ceccarelli. Ne risulta un’imbarcazione sicura, resistente, flessibile e da un processo di produzione che tiene in considerazione l’impatto sull’ambiente, infatti: dalla lavorazione non risultano sostanze chimiche, non si creano ritagli ed eccessi di risorse e a fine vita dell’unità lo scafo è composto da materiale 100% riciclabile.

“Siamo orgogliosi che una realtà giovane nel nome, ma dalla lunga e importante esperienza nel settore guidata dai fratelli Ceccarelli, abbia scelto un partner come Scania, la cui forza si sta manifestando anche nel marino grazie ad una secolare esperienza nella produzione di motori dalle elevate prestazioni e dalla leggendaria affidabilità”, dichiara Enrique Enrich, Presidente e Amministratore Delegato di Scania Italia.

“Siamo entusiasti che un’importante cantiere come Tuxedo si sia affidata a Scania e non vediamo l’ora di mettere in mare questa incredibile imbarcazione. Dall’installazione al commissioning, dal service, alla consulenza mirata e continua della nostra rete, possiamo affermare che le competenze della squadra Scania hanno fatto la differenza”, dichiara Paolo Carri, Direttore Power Solutions di Scania Italia.

“La collaborazione con Tuxedo è uno step importante per Scania Italia che segna il suo ingresso nel mondo del diporto. Abbiamo lavorato con perseveranza per fornire soluzioni complete e di qualità per questo settore al quale ci proponiamo come fornitori precisi ed affidabili. Prova ne sia la nuova collaborazione con Bimotor oltre allo sviluppo in essere che stiamo definendo in questo periodo sulla rete di assistenza per motori marini”, dichiara Riccardo Moraglia, Responsabile Vendite Motori Marini di Scania Italia.

*i dati sono calcolati con riferimento ad una capacità delle batterie di 624 kWh

Tags

  • 27 ottobre 2023

  • nautica

  • motore

  • scania

  • automotive

  • tuxedoyachtinghouse

Photogallery

8 foto